Numero gara: 8144223 - SUA PER CONTO DEL COMUNE DI SAN DONA' DI PIAVE. PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE, TRAMITE FINANZA DI PROGETTO DI CUI ALL’ART. 183 DEL D. LGS. N. 50/2016, DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO ENERGIA PER GLI EDIFICI COMUNALI MEDIANTE CONTRATTO EPC (ENERGY PERFORMANCE CONTRACT) COL FINE DI REALIZZARE INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E FUNZIONALE DEGLI IMPIANTI DEL COMUNE DI SAN DONÀ DI PIAVE, CON FORNITURA DEI VETTORI ENERGETICI. CIG. 8745591201


Dettaglio gara


Documentazione di Gara
Gara
 
BANDO DI GARA
    
(55,89 KiB)  
CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DEL COMUNE DI SAN DONÀ DI PIAVE
    
(5,57 MiB)  
DISCIPLINARE DI GARA
    
(837,72 KiB)  
LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL DGUE
    
(3,48 MiB)  
PATTO DI INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SAN DONÀ DI PIAVE
    
(111,44 KiB)  
PROTOCOLLO DI LEGALITÀ DEL COMUNE DI SAN DONÀ DI PIAVE
    
(11,12 MiB)  
 
1.1 Domanda di partecipazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.2 Procura [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.5 Documentazione dissociazione reati cessati ed art. 80 c. 7 D.Lgs. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.13 PassOE [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.14 Documentazione attestante il possesso dei requisiti di capacità economico, finanziaria, tecnico-organizzativa [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.6b Atto costitutivo GEIE/Consorzio Ordinario/Contratto di Rete [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
RELAZIONE SUI PROGETTISTI [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
DICHIARAZIONE DEL PRELIMINARE COINVOLGIMENTO DI UNO O PIU' ISTITUTI FINANZIATORI [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
MODELLO “DICHIARAZIONI INTEGRATIVE ALLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E A CORREDO DEL DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(42,49 KiB)  
MODELLO DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(92,75 KiB)  

Dettaglio lotti


Documentazione dei Lotti
Lotto n.: 1
  Documentazione Amministrativa
 
1.10 Contratto di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.11 Garanzia a corredo dell'offerta [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.12 Attestazione del pagamento contributo A.N.AC. [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.9 Dichiarazione Impresa ausiliaria in caso di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(44,50 KiB)  
CAUZIONE DI CUI ALL'ART. 183 COMMA 13 PRIMO PERIODO DEL D.LGS. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Tecnica
 
BOZZA DI CONVENZIONE [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
ELENCO RIEPILOGATIVO DEI DOCUMENTI PRESENTATI COSTITUENTI L'OFFERTA TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). AGGIORNAMENTO DEL DOCUMENTO CONTENENTE LE PRIME INDICAZIONI E DISPOSIZIONI PER LA STESURA DEI PIANI DI SICUREZZA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). CALCOLI DEGLI IMPIANTI SECONDO QUANTO SPECIFICATO ALL’ART. 28, COMMA 2, LETTERE H) ED I) E 36 DEL D.P.R. 207/2010 [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). COMPUTO METRICO NON ESTIMATIVO (nella documentazione tecnica non vi deve essere alcun riferimento di tipo economico) [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). DISCIPLINARE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE DEGLI ELEMENTI TECNICI [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). ELABORATI GRAFICI [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). RELAZIONE GENERALE [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). RELAZIONI TECNICHE E RELAZIONI SPECIALISTICHE [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). ULTERIORI ELABORATI (eventuale) [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO ( contenuto ex D.Lgs. n. 50/2016 e D.P.R. 207/2010). VOCI DI TARIFFA DEI PREZZI UNITARI (nella documentazione tecnica non vi deve essere alcun riferimento di tipo economico) [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 1: STATO DI FATTO DEGLI IMPIANTI E DEGLI EDIFICI [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 10: CRONOPROGRAMMA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 11: SICUREZZA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 2: CONFORMITA’ NORMATIVA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 3: RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 4: SISTEMI INTELLIGENTI [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 5: MIGLIORIE AL PROGETTO A BASE DI GARA EVENTUALMENTE OFFERTE DAL CONCORRENTE [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 6: ORGANIZZAZIONE [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 7: EROGAZIONE DEL SERVIZIO [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 8: OPERE E SERVIZI MIGLIORATIVI A COSTO ZERO [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PROGETTO DEFINITIVO. Capitolo 9: SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO E DELLA GESTIONE [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
SCHEDA TECNICA PER ELEMENTI DI NATURA TABELLARE E QUANTITATIVA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(25,72 KiB)  
  Documentazione Economica
 
COMPUTO METRICO ESTIMATIVO [Economica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
ELENCO PREZZI UNITARI [Economica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PIANO DI AMMORTAMENTO [Economica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
PIANO ECONOMICO FINANZIARIO ASSEVERATO [Economica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento



MessaggioDocumenti
Data: giovedì 24 giugno 2021
 DOMANDA

QUESITO N.6

Un operatore economico ha formulato il seguente quesito:

Il disciplinare di gara tra la documentazione a corredo della “Dichiarazioni integrative alla domanda di partecipazione e a corredo del D.G.U.E.” richiede agli operatori economici partecipanti alla gara di allegare la “dichiarazione del preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziatori nel progetto, dal quale emerga che lo stesso progetto presentato è stato valutato e sussiste l’impegno finanziario e le garanzie degli stessi istituti (art. 183, comma 9, del Codice)……. Si chiede di confermare se, nel caso in cui non si ricorra ad istituti finanziatori ma si realizzi il progetto con mezzi propri, sia possibile produrre un’autocertificazione con cui si attesta il ricorso all’autofinanziamento del progetto”




RISPOSTA

RISPOSTA

Come riscontrato dal RUP del Comune di San Donà di Piave:

Visto il riscontro fornito al quesito n. 3.1 relativamente alla non necessità di produrre la dichiarazione attestante "il preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziatori nel progetto di cui all'art. 183, comma 9, del Codice di cui al D. Lgs. n. 50/2016 ss.mm.ii.", non deve essere prodotta alcuna autocertificazione.


 DOMANDA

QUESITO N.5

Un operatore economico ha formulato il seguente quesito:

“secondo quando previsto all'art.20 della Bozza d Convenzione, tra le componenti che concorrono alla definizione del canone, solo la componente manutentiva viene calcolata attraverso l'applicazione di uno sconto. Diversamente all'art. 17.1, lettera a) del Disciplinare, il ribasso percentuale si intende applicato sul canone annuo totale posto a base di gara (€ 444.000,00). Si chiede pertanto di chiarire se il ribasso percentuale sia da intendersi applicato alla sola componente manutentiva o in caso contrario, di specificare come il canone risultante dall'applicazione del ribasso sul canone totale, possa poi essere suddiviso tra le varie componenti previste nella Bozza di Convenzione nelle fasi di compilazione del Piano Economico Finanziario.




RISPOSTA

RISPOSTA

Come riscontrato dal RUP del Comune di San Donà di Piave:

Si chiarisce che il ribasso percentuale offerto dal concorrente, è da intendersi alla sola componente manutentiva, così come riportato all'art. 20 della bozza di convenzione.


 DOMANDA

QUESITO N.4

Un operatore economico ha formulato il seguente quesito:

in merito alla procedura di gara, al fine della redazione di alcuni elaborati dei progetti definitivi, con la presente siamo a richiedere le planimetrie degli edifici riportati nel documento allegato, con particolare urgenza per quelli indicati con una X.

Codice

Edificio

prioritari

01

Magazzino Comunale

 

02

Palazzetto dello Sport

X

03 - 01 02

Scuola Elementare Ancillotto - Ala Nuova

X

03 - 03

Scuola Elementare Ancillotto - Ala Vecchia

04

Centro Civico Grassaga

X

05

Scuola Elementare XIII Martiri

X

06

Scuola Elementare Da Vinci

 

07

Scuola Media Ippolito Nievo e Palestra

 

08

Ex servizi sociali – giudici di pace

 

09

Centro anziani – Ex Ater

 

10 - 01

Municipio Ala Nuova

X

10 - 02 e 04

Municipio Ala Vecchia + Centro Culturale e Biblioteca

11

Scuola Materna Ippolito Nievo

 

12 -01

Scuola Elementare Fermi - Ala vecchia

 

12 - 02

Scuola Elementare Fermi - Ala nuova

13

Scuola Media Romolo Onor

X

14

Vigili Urbani

 

15

Uffici tributi – Ex giudici di Pace

 

16

Centro associazioni

 

17

Scuola Elementare Forte 48

X

18

Scuola Elementare Trentin

X

19

Scuola Materna Rodari

X

20

Scuola Media Schiavinato

 

21

Scuola Elementare Carducci

X

23

Scuola Materna Calvino – Cittanova

 

24

Centro Civico Fossà

 

25

Scuola Elementare Marco Polo - Calvecchia

 

26

Centro Civico Casa Girasole

 

27

Centro Civico Palazzetto

 

28

Scuola Elementare Marco Polo – Passarella

 

29

Ex Elementare Chiesanuova

 

30

Cimitero

 

31

Obiettori

 

32

Museo delle Bonifiche

 

33

Polizia Stradale

 

34

Distretto Scolastico

 

35

Casa di Riposo – Ex ATER

 

36

Nuova Farmacia

 

37

Centro Culturale – Sala Metallica

 

39

Scuola Materna Collodi – Passarella

 

40

Casa del Bambino

 




RISPOSTA

RISPOSTA

Come richiesto, si comunica che si è provveduto a rendere disponibili nel link

https://www.cittametropolitana.ve.it/BandiSUA/2021/Sandonapiave-servizioenergia

gli elaborati grafici relativi ai seguenti immobili :

- BIBLIOTECA COMUNALE

- CASA DEL BAMBINO

- CENTRO CIVICO CHIESANUOVA

- CENTRO CIVICO GRASSAGA

- CENTRO CIVICO PALAZZETTO

- CENTRO CULTURALE DA VINCI

- COMANDO VIGILI URBANI

- COMUNE

- ELEMENTARE ANCILLOTTO

- ELEMENTARE CARDUCCI

- ELEMENTARE DA VINCI

- ELEMENTARE FERMI

- ELEMENTARE FORTE 48

- ELEMENTARE MARCO POLO CALVECCHIA

- ELEMENTARE MARCO POLO PASSARELLA

- ELEMENTARE TRENTIN

- ELEMENTARE XIII MARTIRI

- MATERNA CALVINO

- MATERNA COLLODI

- MATERNA MIRO’

- MATERNA RODARI

- MEDIA NIEVO

- MEDIA ONOR

- MEDIA SCHIAVINATO

- MUSEO DELLA BONIFICA

- PALAZZETTO DELLO SPORT


Inoltre, come riscontrato dal RUP del Comune di San Donà di Piave, si precisa che :

1) diversamente da quanto indicato nella richiesta di elaborati gli edifici :

- Centro civico Casa Girasole, è dato in gestione a terzi;

- Polizia Stradale, non è più in proprietà comunale.

2) è stato inserito l'immobile Casa del Bambino.


 DOMANDA

QUESITO N.3

 

Un operatore economico ha formulato il seguente quesito:

 

1)      Il disciplinare di gara tra la documentazione a corredo della “Dichiarazioni integrative alla domanda di partecipazione e a corredo del D.G.U.E.” richiede agli operatori economici partecipanti alla gara di allegare la “dichiarazione del preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziatori nel progetto, dal quale emerga che lo stesso progetto presentato è stato valutato e sussiste l’impegno finanziario e le garanzie degli stessi istituti (art. 183, comma 9, del Codice); la dichiarazione deve essere sottoscritta digitalmente dagli istituti finanziatori. Si precisa che, la richiesta della dichiarazione suindicata troverebbe applicazione negli affidamenti delle concessioni attivati mediante procedura esperita ex. Art. 183, commi 1-14 del Codice dei Contratti Pubblici, ovvero mediante pubblicazione di un bando finalizzato alla scelta di un promotore sulla base di un progetto di fattibilità predisposto dall’amministrazione aggiudicatrice, richiedendosi ai concorrenti, in sede di offerta, di presentare un progetto definitivo, una bozza di convenzione, un piano economico-finanziario (PEF) asseverato da un istituto di credito o da società di servizi costituite dall'istituto di credito stesso ed iscritte nell'elenco generale degli intermediari finanziari, ai sensi dell'articolo 106 del D.lgs. 1 settembre 1993, n. 385, o da una società di revisione ai sensi dell'articolo 1 della legge 23 novembre 1939, n. 1966, nonché la specificazione delle caratteristiche del servizio e della gestione, e di dare conto del preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziatori nel progetto (comma 9 art. 183 del D. Lgs. n. 50/2016). Nel caso di specie, trattandosi di gara esperita per l’affidamento di lavori/servizi fuori programmazione su iniziativa di un “Promotore” il cui progetto di fattibilità viene posto a base di gara e con diritto di prelazione a favore del promotore stesso, troverebbe applicazione l’art. 183 comma 15 del sopra citato Codice secondo cui “i concorrenti, compreso il promotore, devono essere in possesso dei requisiti del concessionario (comma 8 art. 183 del D. Lgs. n. 50/2016) e devono presentare un'offerta che contenga: una bozza di convenzione, un piano economico-finanziario asseverato da uno dei soggetti a ciò abilitati ai sensi del comma 9 dell'art. 183, la specificazione del servizio e della gestione, la richiesta le eventuali varianti al progetto di fattibilità; si applicano i commi 4, 5, 6, 7 e 13 (cauzione provvisoria ex art. 93 del D. Lgs. n. 50/2016 e cauzione pari al 25% del valore dell’investimento) ……” Premesso quanto sopra, si chiede di confermare che, considerata la tipologia di gara in esame, la dichiarazione che attesti il preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziatori nel progetto di cui all’art. 183, comma 9, del Codice non debba essere prodotta in quanto non espressamente prevista dalla normativa applicabile nella procedura di gara in esame.

 Si chiede di confermare che quanto indicato nella sezione C pagg. 15 e 16 del DGUE, riguardante la richiesta di esperienza tecnico professionale nella manutenzione e riqualificazione energetica di impianti di pubblica illuminazione e di edifici rappresenti un errore poiché la pubblica illuminazione non rientra fra le attività oggetto di gara


RISPOSTA

RISPOSTA

Come riscontrato dal RUP del Comune di San Donà di Piave:

relativamente al punto 1), si conferma, considerata la tipologia di gara in esame, che la dichiarazione che attesta "il preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziatori nel progetto di cui all'art. 183, comm 9, del Codice di cui al D. Lgs. n. 50/2016 ss.mm.ii.", non deve essere prodotta in quanto non prevista dalla normativa vigente per la procedura in essere.

relativamente al punto 2) si conferma che il riferimento "agli impianti di pubblica illuminazione" nel DGUE è un refuso.


 DOMANDA

QUESITO N.2

Un operatore economico ha formulato il seguente quesito:

1)Relativamente agli allegati al Capitolo 1 (pag. 46 del Disciplinare), si chiede di fornire i seguenti chiarimenti:

a) per quanto riguarda la produzione delle diagnosi energetiche, si segnala che:

- art. 3, lettera m) del Disciplinare di gara: la produzione delle diagnosi energetiche viene indicata come un onere del Concessionario, da realizzarsi entro 3 mesi dall’aggiudicazione;

- articolo 16, capitolo 1 del progetto definitivo (pag. 46 del Disciplinare) le certificazioni e le diagnosi energetiche vengono indicate come documenti da allegare all’offerta tecnica, già in fase di gara. Si chiede di chiarire quale delle due indicazioni sia quella corretta.

b) per quanto riguarda la richiesta di quantificare la riduzione dell’impatto ambientale, si ritiene sia incongruente con quanto descritto nel capitolo, in quanto trattasi di un’analisi dello stato di fatto. Si chiede pertanto di poter trattare l’argomento nel successivo capitolo riguardante la riqualificazione energetica.

2) All’articolo 16, lettera C del Disciplinare di Gara, si chiede di inserire all’interno del documento “Bozza di Convenzione”, a titolo esemplificativo “la specificazione delle caratteristiche del servizio e della relativa gestione, le modalità di presa in carico degli impianti, la messa in esercizio e conduzione degli impianti per il periodo stabilito, l’indicazione degli interventi manutentivi da eseguire nel corso della durata della concessione, l’indicazione dei lavori di riqualificazione, ammodernamento e messa a norma”. Si segnala che tali argomenti risultato essere di pertinenza dei diversi capitoli del progetto definitivo e si chiede pertanto di poterli trattare al suo interno.

3) Si segnala che la norma UNI 8364 non fa riferimento alcuno all’analisi dei rischi, diversamente da quanto indicato a pag.45 del Disciplinare. Si chiede pertanto di chiarire tale punto.

4) Relativamente alla Relazione Tecnica Illustrativa (art.16, punto E del Disciplinare), si chiede di chiarire se il limite di 10 pagine (20 facciate) sia da riferirsi alla relazione nel suo complesso o ai singoli capitolo che la compongono, per un totale quindi di 110 pagine.

5) Relativamente al Capitolo 2: Conformità Normativa (pag.46 del Disciplinare), si chiede di chiarire la differenza tra quanto indicato al punto 1 e quanto richiesto al punto 2.

6) Per quanto riguarda l’articolo 18.1 – Criteri di valutazione dell’offerta tecnica, si chiede di confermare che il sub-elemento 9 del Capitolo 3-Riqualificazione energetica si riferisca ai solo edifici in quanto la valutazione degli elaborati grafici inerenti gli impianti termici è già considerata al sub-elemento 4.

7) Si chiede di quantificare l’importo relativo agli oneri della sicurezza indicati all’art. 17.1, lettera a) del Disciplinare e si chiede di chiarire se siano da considerarsi in aggiunta al base d’asta di 444.000 €/anno o al contrario da scorporare da tale valore.

8) Si chiede di chiarire se il possesso del requisito all’art. 7.3.3. lettera a) del Disciplinare sia obbligatorio anche se nel progetto non sono previsti interventi su immobili vincolati di cui al D. Lgs. 42/04.

9) Si chiede di chiarire come la struttura in sotto-capitoli richiesta per il progetto definitivo debba essere recepita all’interno degli elaborati previsti dal DPR 207/2010 e elencati a pag 45 del Disciplinare. In particolare si chiede se i capitoli debbano essere riprodotti nella relazione generale o nelle relazioni tecniche/specialistiche, o se in alternativa sia possibile sviluppare una unica relazione, struttura come richiesto, ma che le includa entrambe.




RISPOSTA

RISPOSTA

Come riscontrato dal RUP del Comune di San Donà di Piave:

Per il punto :

1a) Entrambe le richieste sono corrette.

Si chiarisce che le diagnosi energetiche richieste :

- all'art. 3, lettera m) del disciplinare di gara, devono intendersi quelle redatte "come onere del Concessionario, da realizzarsi entro 3 mesi dall'aggiudicazione", in seguito agli interventi di efficientamento energetico offerti;

- all'art. 16, capitolo 1 del disciplinare di gara del progetto definitivo devono intendersi quelle redatte in sede di offerta, al fine di individuare la classe energetica di partenza dello stato di fatto degli edifici;

1b) relativamente "alla riduzione dell'impatto ambientale" si specifica che è stato inserito come allegato al "capitolo 1 - stato di fatto degli impianti e degli edifici" in quanto si può ritenere ragionevolmente corretto che in seguito ad analisi dello stato di fatto, il concorrente possa individuare la riduzione dell'impatto ambientale da raggiungere con il progetto proposto.

Nonostante ciò se il concorrente ritiene di inserirlo al "capitolo 3 - riqualificazione energetica", è sua facoltà a condizione che ne evidenzi in maniera corretta il contenuto relativamente alla riduzione dell'impatto ambientale.

2) Relativo alla richiesta di inserire una specifica all'interno della bozza di convenzione, si comunica che come riportato all'art. 16 lett. c), il concorrente deve indicare  "i contenuti [...] evidenziati gli elementi differenziali migliorativi al documento "bozza di convenzione" mediante la redazione di documento composto da due distinte colonne, riportanti, rispettivamente, la proposta di convenzione del proponente a sinistra, e, a destra, le corrispondenti proposte migliorative dell'offerente". Qualsiasi proposta integrativa alla bozza di convenzione posta a base di gara, verrà valutata in sede di verifica dell'offerta.

3) In merito all'indicazione della norma UNI 8364, si specifica che si tratta di refuso e che l'indicazione della normativa corretta è da intendersi il D. Lgs. 81/2008.

4) Relativamente al limite di 10 pagine (20 facciate), si specifica che è da intendersi riferito alla relazione nel suo complesso.

5) Relativamente alla differenza tra quanto indicato al punto 1 e punto 2 del "capitolo 2 - conformità normativa", si specifica che il punto 1 è da intendersi come riferito agli impianti termici a servizio degli immobili, mentre il punto 2 è da intendersi come riferito agli impianti a supporto di quelli termici.

6) Relativamente al sub-elemento 9 del "capitolo 3 - riqualificazione energetica"  e riportato in tabella degli elementi qualitativi dell'offerta tecnica, si conferma che è riferito ai soli edifici.

7) Si chiarisce che l'importo relativo agli oneri della sicurezza indicati all'art. 17.1 lett. a) del disciplinare sono da intendersi da scorporare alla base d'asta di € 444.000,00.

Gli oneri della sicurezza sono quello riferiti alla componente di investimento e sono pari a € 100.987,61, i quali vengono suddivisi per i 15 anni di durata della concessione.

8) Relativamente alla richiesta di chiarimenti sul possesso del requisito di cui all'art. 7.3.3 lett. a), si specifica che il requisito non è obbligatorio qualora il concorrente nella sua proposta non preveda l'esecuzione di interventi su edifici vincolati e per i quali si deve avviare l'istanza secondo il Codice dei Beni culturali e del paesaggio.

9) Relativamente alla modalità di recepimento della struttura in capitoli negli elaborati del progetto definitivo, lasciando libertà al concorrente su come individuare graficamente i contenuti e fermo restando la necessità di rendere il tutto il più chiaro e comprensibile possibile, a titolo esemplificativo e non esaustivo si indica quanto segue.

La struttura in capitoli può essere recepita negli elaborati del progetto indicando nel frontespizio i capitoli trattati e graficamente rappresentati;

es. se in un elaborato viene rappresentato lo stato di fatto con indicazione degli impianti esistenti - l'indicazione della struttura da riportare è il capitolo 1 - stato di fatto degli impianti e degli edifici;

ulteriore es. se in un elaborato viene rappresentato lo stato di progetto con interventi di riqualificazione energetica - l'indicazione della struttura da riportare è il capitolo 2 - conformità normativa + capitolo 3 - riqualificazione energetica;

e così via.

Inoltre si specifica che le relazioni richieste e che devono essere allegate all'offerta sono tre distinte: relazione generale, relazione tecniche/specifiche, relazione tecnico illustrativa suddivisa in capitoli.


Data: venerdì 4 giugno 2021
 DOMANDA

QUESITO N.1

 

Un operatore economico ha formulato il seguente quesito:

“si chiede di confermare se il possesso del requisito di capacità tecnica e professionale, di cui alla lettera h) punto 7.3.1. del Disciplinare di Gara, possa essere comprovato alternativamente in una delle seguenti modalità:

1. 1. certificazione SA 8000:2014 o equivalente;

2. 2. Adozione della Linea guida adottata con D.M. 6 giugno 2012 “Guida per l’integrazione degli aspetti sociali negli appalti pubblici”;

3. 3. Adozione dei modelli organizzativi e gestionali ai sensi del D. Lgs. n. 231/2001, assieme a:

· presenza della valutazione dei rischi in merito alle condotte di cui all’art. 25-quinquies del D. Lgs. n. 231/2001 e art. 603-bis del codice penale e legge 199/2016;

· nomina di un organismo di vigilanza, di cui all’art. 6 del D. Lgs. n. 231/2001;

· conservazione della sua relazione annuale, contenente paragrafi relativi ad audit e controlli in materia di prevenzione dei delitti contro la personalità individuale e intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (o caporalato).”


RISPOSTA

RISPOSTA

 

Come comunicato dal RUP del Comune di San Donà di Piave, secondo quanto riportato alla lettera h) del punto 7.3.1 - "Requisiti di capacità tecnica e professionale - Requisiti inerenti i servizi - Principi di responsabilità sociale ", la comprova del requisito :

1) può essere dimostrato [...] con certificazione SA 8000:2014 o equivalente (ad esempio, certificazione BSCI, Social Footprint);

2) in alternativa, [...] dimostrare di aver dato seguito a quanto indicato nella linea guida adottata con D. M. 06 giugno 2012 "Guida per l'integrazione degli aspetti sociali negli appalti pubblici" che prevede la realizzazione di un "dialogo strutturato";

3) si può dimostrare (l'efficacia dei modelli organizzativi e gestionali) anche attraverso la delibera, da parte dell'organo di controllo, di adozione dei modelli organizzativi e gestionali ai sensi del D. Lgs. n. 231/2001 assieme a :

- presenza della valutazione dei rischi in merito alle condotti di cui all'art. 25-quinquies del D. Lgs. n. 231/2001 e art. 603-bis del codice penale e legge 199/2016;

- nomina di un organismo di vigilanza, di cui all'art. 6 del D. Lgs. n. 231/2001;

- conservazione della sua realizzazione annuale, contenente paragrafi relativi ad audit e controlli in materia di prevenzione dei delitti contro la personalità individuale e intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (o caporalato.)

 

Per quanto sopra riportato si conferma che la comprova del requisito in esame può essere dimostrato mediante uno dei tre punti sopra elencati.


MessaggioDocumenti
Data: lunedì 18 ottobre 2021
 ESITO DI GARA

Si pubblica l'esito di gara.

Cordiali saluti

    
(48,34 KiB)  
Data: mercoledì 6 ottobre 2021
 DICHIARAZIONE DI EFFICACIA DELL'AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA

Si pubblica dichiarazione di efficacia dell'aggiudicazione definitiva.

Cordiali saluti

    
(373,29 KiB)  
Data: mercoledì 4 agosto 2021
 DETERMINA DI AGGIUDICAZIONE

Si pubblica la determina di aggiudicazione

Cordiali saluti

    
(144,91 KiB)  
Data: venerdì 23 luglio 2021
 VERBALI DI GARA

Si pubblicano i verbali di gara.

Cordiali saluti

    
(251,49 KiB)  
(240,28 KiB)  
Data: lunedì 12 luglio 2021
 AVVISO DI SEDUTA PUBBLICA
Si invita a prendere visione dell'allegato avviso.
Cordiali saluti
    
(84,20 KiB)  
 DETERMINA NOMINA COMMISSIONE GIUDICATRICE
Si pubblica la determina di nomina della Commissione giudicatrice unitamente ai CV dei Commissari.
Cordiali saluti
    
(424,42 KiB)  
(98,95 KiB)  
(127,23 KiB)  
(204,69 KiB)  
Data: giovedì 8 luglio 2021
 Provvedimento Ammessi Esclusi - Gara n. 8144223 - SUA PER CONTO DEL COMUNE DI SAN DONA' DI PIAVE. PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE, TRAMITE FINANZA DI PROGETTO DI CUI ALL’ART. 183 DEL D. LGS. N. 50/2016, DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO ENERGIA PER GLI EDIFICI COMUNALI MEDIANTE CONTRATTO EPC (ENERGY PERFORMANCE CONTRACT) COL FINE DI REALIZZARE INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E FUNZIONALE DEGLI IMPIANTI DEL COMUNE DI SAN DONÀ DI PIAVE, CON FORNITURA DEI VETTORI ENERGETICI. CIG. 8745591201
Spett.le concorrente,
sulla pagina della gara in oggetto è disponibile il Provvedimento ammessi/esclusi.
Cordiali saluti
    
(240,59 KiB)  
Data emissione: 08/07/2021


Indietro