Numero gara: 2024_CMVE001 - CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA, AREA AMMINISTRAZIONE E SUPPORTO ALLA TRANSIZIONE DIGITALE. PROCEDURA APERTA IN AMBITO U.E. PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI IN MODALITÀ SOFTWARE AS A SERVICE DI UN SISTEMA INFORMATIVO METROPOLITANO (LOTTO 1), DEI PROCEDIMENTI AMBIENTALI (LOTTO 2), DELLE SANZIONI DEI TRASPORTI (LOTTO 3) E SERVIZI CONNESSI.


Dettaglio gara


Documentazione di Gara
Gara
 
ALLEGATO 1 - COMPITI DEL RESPONSABILE
    
(193,65 KiB)  
ALLEGATO 2 - ELENCO DEI SUBRESPONSABILI
    
(325,24 KiB)  
ALLEGATO A - STATO ATTUALE
    
(285,77 KiB)  
ALLEGATO B - OGGETTI STANDARD
    
(77,61 KiB)  
ALLEGATO C - DATI TECNICI ACG
    
(72,50 KiB)  
ALLEGATO D - DATI TECNICI AUA_AIA
    
(165,70 KiB)  
ALLEGATO E - DATI TECNICI ISTRUTTORIA SCARICHI INDUSTRIALI E METEORICHE comma 1 - AUA
    
(138,76 KiB)  
ALLEGATO F - DATI TECNICI ISTRUTTORIA SCARICHI METEORICHE - AUTORIZZAZIONE METEORICHE comma 3
    
(111,39 KiB)  
ALLEGATO G - DATI TECNICI ISTRUTTORIA SCARICHI PUBBLICI
    
(102,12 KiB)  
ALLEGATO H - DATI TECNICI RIFUTI art. 208 comma 15 - Campagna mobile
    
(190,20 KiB)  
ALLEGATO I - DATI TECNICI RIFIUTI art. 208 comma 15
    
(220,13 KiB)  
ALLEGATO L - DATI TECNICI RIFIUTI art. 208
    
(206,14 KiB)  
ALLEGATO M - DATI TECNICI RIFIUTI art. 216
    
(201,94 KiB)  
ALLEGATO N - DIAGRAMMA ACG
    
(98,02 KiB)  
ALLEGATO O - DIAGRAMMA AUA
    
(112,60 KiB)  
ALLEGATO P - DIAGRAMMA PAUR
    
(114,11 KiB)  
ALLEGATO R - VIA-PAUR
    
(129,30 KiB)  
ALLEGATO S - AIA
    
(296,36 KiB)  
ALLEGATO T - ELENCO ACG
    
(964,08 KiB)  
ALLEGATO U - REGISTRO MEDIO IMPIANTI
    
(60,33 KiB)  
BANDO DI GARA
    
(586,03 KiB)  
CAPITOLATO SPECIALE
    
(1,23 MiB)  
CODICE DI COMPORTAMENTO
    
(214,33 KiB)  
DETERMINA A CONTRARRE
    
(275,21 KiB)  
DISCIPLINARE DI GARA
    
(1,86 MiB)  
PROGETTO TECNICO ILLUSTRATIVO
    
(232,86 KiB)  
SCHEMA DI CONTRATTO
    
(322,96 KiB)  
SCHEMA NOMINA A RESPONSABILE ESTERNO ex art. 28 GDPR
    
(377,24 KiB)  
 
1.2 Procura [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.3 Dichiarazione titolari, soci, amministratori e direttori tecnici [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(44,50 KiB)  
1.4 Dichiarazione soggetti cessati [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(39,00 KiB)  
1.5 Documentazione dissociazione reati cessati ed art. 80 c. 7 D.Lgs. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.6 Atto costitutivo RTI/GEIE/Consorzio [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.7 Mandato speciale con rappresentanza conferito all'operatore economico designato quale mandatario e relativa procura rilasciata al rappresentante dell'Impresa mandataria/capofila [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.14 Documentazione attestante il possesso dei requisiti di capacità economico, finanziaria, tecnico-organizzativa [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.6b Atto costitutivo GEIE/Consorzio Ordinario/Contratto di Rete [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
MOD. DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(93,93 KiB)  
MOD. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE e DICHIARAZIONI INTEGRATIVE [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(53,78 KiB)  
COPIA ATTO DA CUI DERIVANO I POTERI DEL PROCURATORE/INSTITORE [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento

Dettaglio lotti


Documentazione dei Lotti
Lotto n.: 1
  Documentazione Amministrativa
 
1.10 Contratto di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.11 Garanzia a corredo dell'offerta [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.12 Attestazione del pagamento contributo A.N.AC. [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.9 Dichiarazione Impresa ausiliaria in caso di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(46,00 KiB)  
  Documentazione Tecnica
 
MOD. ACCESSO OFFERTA TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(29,56 KiB)  
MODELLO SCHEDA OFFERTA TECNICA - LOTTO 1 [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(29,93 KiB)  
Relazione Tecnica [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
VIDEO RELAZIONE TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Economica
 
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Lotto n.: 2
  Documentazione Amministrativa
 
1.10 Contratto di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.11 Garanzia a corredo dell'offerta [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.12 Attestazione del pagamento contributo A.N.AC. [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.9 Dichiarazione Impresa ausiliaria in caso di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(46,00 KiB)  
  Documentazione Tecnica
 
MOD. ACCESSO OFFERTA TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(29,56 KiB)  
MODELLO SCHEDA OFFERTA TECNICA - LOTTO 2 [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(22,25 KiB)  
Relazione Tecnica [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
VIDEO RELAZIONE TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Economica
 
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Lotto n.: 3
  Documentazione Amministrativa
 
1.10 Contratto di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.11 Garanzia a corredo dell'offerta [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.12 Attestazione del pagamento contributo A.N.AC. [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.9 Dichiarazione Impresa ausiliaria in caso di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(46,00 KiB)  
  Documentazione Tecnica
 
MOD. ACCESSO OFFERTA TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(29,56 KiB)  
MODELLO SCHEDA OFFERTA TECNICA - LOTTO 3 [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(21,04 KiB)  
Relazione Tecnica [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
VIDEO RELAZIONE TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Economica
 
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento



MessaggioDocumenti
Data: martedì 20 febbraio 2024
 DOMANDA

QUESITO N. 8

Un operatore economico chiede:

Rif.: Disciplinare di gara, art. 18.2 "Criteri di valutazione dell'Offerta Tecnica - Lotto 1" (pag. 36)

Con riferimento al criterio di valutazione nr. 15 "Funzione di esportazione massiva di documenti per atti, protocolli e contratti" ed in particolare ai 2 sub-criteri 15.1 e 15.2, si chiede di fornire dettagli tecnici e casi d'uso relativamente all'esportazione massiva dei documenti (atti, protocollo e contratti) sia firmati digitalmente che non.




RISPOSTA

Con il criterio sub-criteri 15.1 verrà valutata la presenza di una funzione che consenta, dato un atto esecutivo, un contratto e in generale un qualunque protocollo, di esportare massivamente (salvando in una cartella o generando un file compresso) il documento principale, gli eventuali allegati e gli eventuali pareri/attestazioni sia firmati e sia non firmati.
Con il criterio sub-criteri 15.2 verrà valutata la presenza di una funzione che consenta, dato un atto esecutivo, un contratto e in generale un qualunque protocollo, di esportare massivamente (salvando in una cartella o generando un file compresso) il documento principale, gli eventuali allegati e gli eventuali pareri/attestazioni solo se firmati.

Il R.U.P.
Dott. Romano Armellin

    
(87,67 KiB)  
Data: lunedì 19 febbraio 2024
 DOMANDA

QUESITO N. 7

Un operatore economico chiede:

con riferimento alla gara in oggetto – Lotto 1, siamo a chiedere i seguenti chiarimenti:

1. Rif.: Disciplinare di gara, art. 9 "Condizioni di esecuzione", pag. 16

Si chiede conferma che la certificazione QC1 per la qualificazione dei servizi cloud secondo il regolamento ACN n. 2 del 18 gennaio 2022 e ss.mm.ii., con la relativa pubblicazione sul Marketplace Cloud per la PA, trattandosi di una condizione di esecuzione, deve essere garantita dall'aggiudicatario al momento della sottoscrizione del contratto. Non costituendo tale qualificazione un requisito di partecipazione alla gara si chiede pertanto conferma che non vada fornita alcuna dichiarazione in merito al momento della presentazione dell'offerta.

2. Rif.: Capitolato Speciale, art. 3.5.3.2 "Integrazione con BDNCP", pag. 82

In considerazione del fatto che, come da D. Lgs. 36/2023 art. 23 comma 3, l'integrazione con BDNCP è consentita alle piattaforme di e-procurement qualificate AgID (rif. Regole Tecniche - Requisiti tecnici e modalità di certificazione delle Piattaforme di approvvigionamento digitale), si chiede di precisare quali dati gestiti dalla soluzione fornita debbano essere oggetto di trasferimento alla piattaforma BDNCP e secondo quali modalità.



RISPOSTA

1. Si conferma che la certificazione QC1 per la qualificazione dei servizi cloud è una condizione di esecuzione e, pertanto, non va fornita dall’operatore economico alcuna dichiarazione al momento della presentazione dell’offerta. Per la verifica del requisito in fase di esecuzione si rimanda alla risposta fornita al quesito nr. 6 pubblicato il 16 febbraio.

2. Si dichiara che la soluzione fornita non deve trasferire alcun dato alla piattaforma BDNCP.

Il dirigente
Dott. Romano Armellin

    
(139,57 KiB)  
Data: venerdì 16 febbraio 2024
 DOMANDA

QUESITO N. 6

Un operatore economico chiede:

Relativamente al punto “9. CONDIZIONI DI ESECUZIONE” del Disciplinare di Gara e nello specifico al requisito di idoneità professionale associato alla certificazione ACN “QC1”, si chiede di confermare che, in considerazione del decreto del direttore generale dell'Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale recante "Proroga del regime transitorio della disciplina di qualificazione cloud per le pubbliche amministrazioni" n. 297 del 30 gennaio 2024, tale requisito non deve essere più posseduto al momento della presentazione dell'offerta ma al termine del regime transitorio così come disposto da ACN.



RISPOSTA

Il decreto del Direttore generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale recante “Proroga del regime transitorio della disciplina di qualificazione cloud per le pubbliche amministrazioni” n. 297 del 30 gennaio 2024 non fa riferimento alcuno a requisiti e/o certificazioni posseduti al momento della presentazione di un’offerta in una procedura di gara aperta, bandita ai sensi dell’art. 108 comma 2 D.lgs. 36/2023. Parimenti il disciplinare di gara al punto “9. CONDIZIONI DI ESECUZIONE” prevede, quale mera condizione di esecuzione, la certificazione QC1 secondo la definizione di cui al regolamento ACN n. 2 del 18 gennaio 2022 e ss.mm.ii.
In concomitanza con la fase di aggiudicazione e/o stipula e/o esecuzione, ed in relazione alle scadenze del periodo transitorio della disciplina di qualificazione cloud, la stazione appaltante potrà richiedere chiarimenti ai sensi dell’art. 101 comma 3 D.lgs. 36/2023 ovvero documenti ai sensi dell’art. 99 comma 3 D.lgs. 36/2023, qualora non possano essere acquisiti tramite interoperabilità con le banche dati delle pubbliche amministrazioni (cloud marketplace ACN). Le richieste avranno corso garantendo tutti i principi generali del codice dei contratti D.lgs. 36/2023.

Il R.U.P.
Dott. Romano Armellin

    
(99,80 KiB)  
 DOMANDA

QUESITO N. 5

Un operatore economico chiede:

1. Rif.: Allegato A, cap. 6 "Funzione processi" (pag. 17)

Si chiede conferma che lo sviluppo del nuovo software per la gestione della Carta Servizi potrà essere eseguito tramite i medesimi standard tecnologici della soluzione applicativa offerta.

2. Rif.: Allegato A, cap. 6 "Funzione processi" (pag. 17)

Si chiede di precisare se il software sviluppato internamente per la realizzazione del monitoraggio sia anche esso oggetto di nuovo sviluppo o meno.

3. Rif.: Allegato A, cap. 6 "Funzione processi" (pag. 17)

Si chiede di precisare se dovranno essere realizzate integrazioni del nuovo modulo con sistemi/piattaforme esterni, precisando in caso affermativo con quali.

4. Rif.: Capitolato Speciale, par. 3.1.1 "Requisiti tecnici e funzionali Modulo 1", pag. 15

Il testo recita a pag. 16: "Tramite funzioni messe a disposizione dell’amministratore deve essere possibile schedulare l’esecuzione di particolari task indicando il momento della giornata in cui deve essere eseguita (operazione singola) o l’intervallo di ripetizione (operazione multipla)."

Si chiede di precisare quali e quanti task applicativi, intesi come specifiche funzionalità, si vogliano poter schedulare.



RISPOSTA

1. Si conferma.

2. Con riferimento all’Allegato A, cap. 6 “Funzioni processi” si precisa che non è richiesta la realizzazione del monitoraggio.

3. Non sono previste integrazioni per il modulo “Funzione processi” descritto nell’Allegato A.

4. Dovranno essere schedulate operazioni singole e operazioni ripetute (ad esempio ogni giorno alle ore 23) e dovranno essere garantiti: l’invio in conservazione dei documenti, la creazione del registro giornaliero di protocollo, la generazione del certificato di avvenuta pubblicazione, il calcolo del saldo giornaliero delle presenze dei dipendenti, la generazione dei cedolini paghe, lo scarico delle fatture elettroniche e delle mail/PEC, il dialogo con Siope+ di Banca d’Italia, il colloquio la PND per la gestione delle notifiche.

Il R.U.P.
Dott. Romano Armellin

    
(140,43 KiB)  
Data: lunedì 12 febbraio 2024
 DOMANDA

QUESITO N.4:

Un operatore economico chiede:

Relativamente al punto “9. CONDIZIONI DI ESECUZIONE” del Disciplinare di Gara e nello specifico al requisito di idoneità professionale associato alla certificazione ACN “QC1”, si chiede conferma che rendere una dichiarazione del fatto che la soluzione SaaS offerta sia deployata su un’infrastruttura certificata ACN e presente sul Marketplace PA sia considerata condizione sufficiente al fine di assolvere al requisito di cui sopra.



RISPOSTA

Si conferma.

Il Dirigente 

Dott. Romano Armellin

    
(192,07 KiB)  
 DOMANDA

QUESITO n. 3

Un operatore economico chiede:

 

1.    Rif. Disciplinare di Gara, Art. 3 "Oggetto dell'appalto, importo e suddivisione in lotti", pag. 8

A pag. 8, sotto la tabella con gli importi a base d'asta, è riportato: <<Per “Servizi di manutenzione di sistemi e assistenza” si intende l’attività di manutenzione definita nel paragrafo 10 del capitolato speciale, escluso il paragrafo 10.6 (manutenzione evolutiva).>>

Si chiede conferma che il riferimento al paragrafo 10.6 (manutenzione evolutiva) del Capitolato Speciale sia da considerarsi un refuso, dovendosi al suo posto intendere il paragrafo 10.7(manutenzione straordinaria).

 

2.    Rif. Disciplinare di Gara, Art. 16.5 "Video a supporto della Relazione Tecnica", 16.5.2 Lotto 1 -Modulo 2 (pag. 30)

Si chiede conferma che la durata massima prevista per il video di presentazione del Modulo 2 sia di 45 minuti.

 

3    Rif. Capitolato Speciale, Art. 3.1.4.5 "Dispositivi di rilevazione delle presenze, lettori per il controllo accessi e badge" (pag. 54)

Nel Capitolato Speciale viene richiesta la fornitura di dispositivi di rilevazione presenze che leggano sia i badge con la sola banda magnetica che i badge di tipo RFID. Nell’Allegato A – Stato attuale si legge che i badge RFID attualmente in uso sono MIFARE 4K S70 ISO14443A 13,56 MHZ.

Dovendo leggere i badge attualmente in uso anche in modalità RFID si chiede quali siano i dati da leggere, in particolare se l’UID o una word o più dei 4K a disposizione e se questi dati sono o no protetti da password e, nel caso, se essa venga fornita all'aggiudicatario (condizione necessaria per poterli leggere per “timbrare”).

 

4.   Rif. Capitolato Speciale, Art. 7 "Referenti", pag. 96

Si chiede di precisare se i nominativi del Referente tecnico e dei Referenti operativi per ciascun modulo dovranno essere indicati già nel Piano di Progetto parte dell'Offerta Tecnica o esclusivamente a cura dell'aggiudicatario nel Piano di Progetto definitivo.

 

5.    Rif. Capitolato Speciale, Art. 9 "Formazione e manualistica", pagg. 99/100

Con riferimento alla documentazione indicata (schede di rilevazione del grado di comprensione/soddisfazione per la formazione erogata, manuale tecnico sull’architettura generale del sistema, schema delle banche dati, architettura tecnologica e funzionale, manuale utente per l’amministratore di sistema, manuale utente per l’utilizzatore finale, prerequisiti hardware), si chiede di precisare se essa sia da presentare quale allegato all'offerta tecnica o in fase esecutiva a cura dell'aggiudicatario. Se da presentare quale allegato all'offerta tecnica, si chiede conferma che la suddetta documentazione non sia ricompresa nel numero di pagine massimo ammesso (inconsiderazione in particolare del numero di pagine dei manuali) e che la piattaforma telematica di negoziazione sia predisposta per il caricamento anche di tale volume di documentazione.



RISPOSTA

1. Si conferma. A pag. 8 del Disciplinare di Gara, sotto la tabella degli importi a base di gara diventa: <<Per “Servizi di manutenzione di sistemi e assistenza” si intende l’attività di manutenzione definita nel paragrafo 10 del capitolato speciale, escluso il paragrafo 10.7 (manutenzione straordinaria).>>

2. Si conferma che la durata massima prevista per il video di presentazione del Modulo 2 è di 45 minuti.

3. Gli attuali badge RFID sono HID proxcard II da 125Khz e non 13,56 MHZ come specificato nell’Allegato A. Non sono protetti da password e i dati da leggere sono il solo codice scheda. Si precisa inoltre che la lettura avviene attraverso un lettore dual standard (banda magnetica + RFID) con tecnologia 26 Bit Wiegand.

4. I nominativi del Referente tecnico e dei Referenti operativi per ciascun modulo dovranno essere indicati a cura dell'aggiudicatario nel Piano di Progetto definitivo.

5. La documentazione indicata potrà essere presentata in fase esecutiva a cura dell'aggiudicatario.

 

Il Dirigente

Dott. Romano Armellin

    
(161,30 KiB)  
 DOMANDA

QUESITO n. 2

Un operatore economico chiede:

“con riferimento a quanto indicato a pag. 8 del disciplinare, ove la Vs. Stazione Appaltante qualifica la natura dell'appalto in servizi di natura intellettuale, siamo ad evidenziare che in base all'art 108 comma 9 del Dlgs 39/2023 l'Operatore Economico non è onerato ad indicare in offerta i costi di manodopera e relativi alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro per i servizi di natura intellettuale. Si chiede pertanto di eludere qualsiasi richiesta di indicazione dei costi relativi alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro in offerta (per il LOTTO 1) eliminando la prescrizione presente a disciplinare a pag. 32 e contestualmente di prorogare i termini di scadenza di presentazione delle offerte.” 



RISPOSTA

Si conferma che, essendo i servizi oggetto dell’appalto di natura intellettuale, non è prevista l’indicazione degli oneri aziendali per l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Per mero errore materiale, al paragrafo 17 del disciplinare di gara, è stato riportato quale elemento da indicare a pena di esclusione il seguente alinea: “la stima dei costi aziendali relativi alla salute ed alla sicurezza sui luoghi di lavoro; detti costi dovranno risultare congrui rispetto all’entità e alle caratteristiche delle prestazioni oggetto dell’appalto”. Si invita pertanto a non indicare questo elemento, la cui mancanza non integrerà causa di esclusione. Si precisa che l’offerta economica che l’o.e. dovrà caricare in piattaforma telematica, attraverso un modello autogenerato, conterrà esclusivamente il campo relativo al ribasso offerto.

Per quanto riguarda la richiesta di proroga dei termini di scadenza delle offerte si ritiene di non doverla concedere Venezia.

 

 Il Dirigente

Dott. Romano Armellin

    
(202,77 KiB)  
Data: giovedì 8 febbraio 2024
 DOMANDA

QUESITO N. 1

Un operatore economico chiede:

- Con riferimento a quanto descritto nel cap.16 del disciplinare di gara si chiede di “strutturare la relazione tecnica (piano di progetto) in capitoli corrispondenti ai criteri di valutazione di tipo discrezionale declinati nella Tabella dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica di cui al paragrafo 18.1 del presente disciplinare”. Nel successivo par.16.2 si riporta, per il LOTTO1, la traccia da seguire per l’elaborazione del Piano di progetto di ciascuna eventuale offerta presentata che non trova piena corrispondenza con la modalità descritta in precedenza per la strutturazione della relazione tecnica (piano di progetto). Si chiede quindi di indicare quanti punti discrezionali vengono assegnati a ciascun capitolo: 7. Cronoprogramma (Piano delle attività), 2. Piano di formazione (il numero 2 si ritiene sia stato un refuso e che il corretto numero progressivo sia 8), 3. Piano di migrazione (il numero 3 si ritiene sia stato un refuso e che il corretto numero progressivo sia 9), 8. Manutenzione ed assistenza (il numero 8 si ritiene sia stato un refuso e che il corretto numero progressivo sia 10)

- Si chiede di confermare che i criteri n.30 “Integrazioni e automatismi con gli altri moduli (cfr 16.2 par. 6)” e n.31 “Integrazioni e automatismi tra le varie componenti del modulo (cfr 16.2 par. 6)” del capitolo 18.2 del disciplinare di gara, siano da intendersi come “Criteri di valutazione trasversale per il Lotto 1” e non solamente come “Criteri di valutazione per il Modulo 4”.



RISPOSTA

In relazione alla prima parte del quesito e cioè:

- Con riferimento a quanto descritto nel cap.16 del disciplinare di gara si chiede di “strutturare la relazione tecnica (piano di progetto) in capitoli corrispondenti ai criteri di valutazione di tipo discrezionale declinati nella Tabella dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica di cui al paragrafo 18.1 del presente disciplinare”. Nel successivo par.16.2 si riporta, per il LOTTO1, la traccia da seguire per l’elaborazione del Piano di progetto di ciascuna eventuale offerta presentata che non trova piena corrispondenza con la modalità descritta in precedenza per la strutturazione della relazione tecnica (piano di progetto). Si chiede quindi di indicare quanti punti discrezionali vengono assegnati a ciascun capitolo: 7. Cronoprogramma (Piano delle attività), 2. Piano di formazione (il numero 2 si ritiene sia stato un refuso e che il corretto numero progressivo sia 8), 3. Piano di migrazione (il numero 3 si ritiene sia stato un refuso e che il corretto numero progressivo sia 9), 8. Manutenzione ed assistenza (il numero 8 si ritiene sia stato un refuso e che il corretto numero progressivo sia 10)

quanto descritto nel capitolo 16 nel punto a.a, vale a dire:

“la “relazione tecnica” (Piano di progetto) strutturata in capitoli corrispondenti ai criteri di valutazione di tipo discrezionale declinati nella Tabella dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica di cui al paragrafo 18.1 del presente disciplinare”

deve essere inteso nel modo seguente: 

“La “relazione tecnica” (Piano di progetto) deve essere predisposta utilizzando la traccia definita nel par. 16.2 del disciplinare per il lotto 1 (11 punti), nel paragrafo 16.3 del disciplinare per il lotto 2 (7 punti) e nel paragrafo 16.4 del disciplinare per il lotto 3 (7 punti).”

Ne consegue che non verranno valutati discrezionalmente i punti “Cronoprogramma (Piano delle attività)”, “Piano di formazione”, “Piano di migrazione” e “Manutenzione ed assistenza. Le valutazioni verranno attribuite secondo quanto già indicato a partire dal paragrafo 18.2 del disciplinare di gara.

Al paragrafo 16.2 “TRACCIA PER LA STESURA DEL PIANO DI PROGETTO – LOTTO 1”:

o il punto 2 “Piano di formazione” corrisponde in realtà al punto 7 “Piano di formazione”;

o il punto 3 “Piano di migrazione” corrisponde in realtà al punto 8 “Piano di migrazione”;

o il punto 8 “Manutenzione e assistenza” corrisponde in realtà al punto 10 “Manutenzione e assistenza”;

o il punto 4 “Varianti e migliorie” corrisponde in realtà al punto 11 “Varianti e migliorie”.

In relazione alla seconda parte del quesito vale a dire:

- Si chiede di confermare che i criteri n.30 “Integrazioni e automatismi con gli altri moduli (cfr 16.2 par. 6)” e n.31 “Integrazioni e automatismi tra le varie componenti del modulo (cfr 16.2 par. 6)” del capitolo 18.2 del disciplinare di gara, siano da intendersi come “Criteri di valutazione trasversale per il Lotto 1” e non solamente come “Criteri di valutazione per il Modulo 4”.

Si conferma che i criteri n. 30 “Integrazioni e automatismi con gli altri moduli (cfr 16.2 par. 6)” e n. 31 “Integrazioni e automatismi tra le varie componenti del modulo (cfr 16.2 par. 6)” del paragrafo 18.2 del disciplinare di gara, sono da intendere come “Criteri di valutazione trasversali per Lotto 1”, non solo come “Criteri di valutazione per il Modulo 4”. 

il Dirigente

dott. Romano Armellin

    
(253,31 KiB)  


MessaggioDocumenti
Data: mercoledì 24 aprile 2024
 VERBALI DI GARA
Si pubblica quanto in oggetto. 
    
(250,24 KiB)  
(198,10 KiB)  
(323,99 KiB)  
(205,77 KiB)  
 DETERMINA DI AGGIUDICAZIONE
Si pubblica quanto in oggetto. 
    
(302,48 KiB)  
Data: martedì 12 marzo 2024
 SOSTITUZIONE COMPONENTE COMMISSARIO DI GARA

Premesso che la determina di nomina della commissione aggiudicatrice nel procedimento in oggetto, al punto n. 3 del dispositivo, prevede "di riservarsi, nel caso di impedimento di uno dei componenti della Commissione, di nominare, in qualità di esperto, un altro componente in sostituzione di quelli individuati, scelto in conformità a quanto disposto dalla normativa vigente di cui al D.lgs. 36/2023 e procedendo alla relativa surroga facendone menzione nel verbale di gara";

rilevato che per motivi di sopraggiunta indisponibilità la commissaria dott.ssa Merotto non potrà partecipare alle sedute della commissione per la procedura in oggetto; 

ravvisata la necessità di provvedere alla sostituzione, la commissaria dott.ssa Merotto verrà sostituità dalla commissaria dott.ssa Corò, coordinatore amministrativo dell'Ufficio protocollo della Città Metropolitana, in qualità di membro esperto della commissione.

Si pubblica il CV della commissaria dott.ssa Corò e di detta sostituzione verrà dato atto nei verbali di gara come previsto nella determina di nomina della commissione.

    
(342,84 KiB)  
Data: giovedì 29 febbraio 2024
 DETERMINA DI NOMINA COMMISSIONE AGGIUDICATRICE E RELATIVI CURRICULA
Si pubblica quanto in oggetto.
    
(208,47 KiB)  
(119,50 KiB)  
(206,81 KiB)  
(246,69 KiB)  
(203,97 KiB)  
(61,06 KiB)  
Data: giovedì 22 febbraio 2024
 AVVISO AGLI OO.EE. - PAGAMENTO CONTRIBUTO ANAC

Si avvisano gli operatori economici che, qualora si riscontrassero problemi nella ordinaria modalità di pagamento del contributo ANAC attraverso la generazione di un avviso di pagamento PagoPA, il pagamento può avvenire nelle modalità indicate dall'Autorità Nazionale Anticorruzione nel comunicato "Avviso agli operatori economici per il pagamento degli importi a favore dell’Autorità", consultabile al seguente link:

https://www.anticorruzione.it/-/avviso-agli-operatori-economici-per-il-pagamento-degli-importi-a-favore-dell-autorit%C3%A0

 

Cordialmente

CMVE

 AVVISO DI RETTIFICA - PRECISAZIONI IN ORDINE A DISCIPLINARE E CSA

Si precisa che per mero errore di coordinamento tra i testi (disciplinare di gara – capitolato speciale) tutti i riferimenti all’importo previsto dalla stazione appaltante per lo sviluppo e la formazione sono da ritenere riferiti all’ora (di sviluppo, di formazione) e non alla giornata (di tot ore di sviluppo, di formazione).
La tabella di pagina 8 e di pagina 32 del disciplinare di gara contengono un riferimento a “giornate” mentre devono contenere un riferimento a “ore”.

Contestualmente, nel capitolato speciale a pagina 100, il riferimento a “un congruo numero di giornate della durata minima di 6 ore di sviluppo/adeguamento già ricomprese nel corso della fase B così quantificate:
o n. 20 per il lotto 1;
o n. 12 per il lotto 2;
o n. 8 per il lotto 3; “
è sostituito con il seguente:
“un congruo numero di ore di sviluppo/adeguamento già ricomprese nel corso della fase B così quantificate:
o n. 20 ore per il lotto 1;
o n. 12 ore per il lotto 2;
o n. 8 ore per il lotto 3;
eventuale fabbisogno integrativo di ore di sviluppo verranno richieste in via straordinaria ed esulano dalla quantificazione finalizzata all’offerta economica della presente procedura”. Il corrispettivo dovuto per tali attività di formazione e sviluppo sarà pari all’importo orario posto a base di gara per dette componenti, ridotto proporzionalmente in base alla percentuale unica di ribasso offerta dal concorrente in fase di presentazione dell’offerta e verrà riconosciuto a consumo”.

 

Il RUP 

dott. Romano Armellin

    
(192,71 KiB)  
Data: venerdì 2 febbraio 2024
 AVVISO DI RETTIFICA ART. 24 DISCIPLINARE DI GARA

Con il presente si informa che, per mero errore materiale, al paragrafo "24.AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO E STIPULA DEL CONTRATTO", penultimo periodo del Disciplinare di gara, è stato erroneamente riportato che "Il contratto è stipulato mediante sottoscrizione della polizza".

In luogo a "Il contratto è stipulato mediante sottoscrizione della polizza" leggasi "Ai sensi dell'art. 18, comma 1, del Codice, il contratto è stipulato, a pena nullità, in forma pubblica amministrativa a cura dell'ufficiale rogante della stazione appaltante".